fbpx

Joker’s Ball

Illustrazione

Il Caso

Un paio di anni fa ho partecipato a un “concorso grafico” il cui tema era la rielaborazione, a piacere, di opere famose.

La prima idea che mi è venuta in mente è stato rielaborare l’immagine più iconica di uno dei miei autori preferiti: Mano con sfera riflettente, il famoso autoritratto di Maurits Cornelis Escher. Solo Escher per gli amici.

È un’opera che è entrata prepotentemente nella mia vita da ragazzino. La prima volta che la vidi fu sul muro dello studio di mio zio e la sua intrinseca potenza mi ipnotizzò completamente. Fu allora che decisi di avere a che fare con il disegno, la grafica e tutto il resto.

Fine del racconto commovente, spero l’abbiate letto con una struggente musica di violino in sottofondo.

Escher's Ball - Joker in the Escher's Ball - OriginaleJoker in the Escher's Ball - Collage - Marco Champier - Graphic and Web Design

Mano con sfera riflettente – Opera originale

L’idea, la Soluzione e il Risultato

Joker in the Escher's Ball - Lavoro Finito - Marco Champier - Graphic and Web Design

Joker’s Ball

L’idea è stata di unire Mano con sfera riflettente, con l’altra mia passione da ragazzino: i fumetti. Nella fattispecie Batman, o meglio, il Joker che, secondo me, bene incarnava e rifletteva quel senso di inquietudine distorta che mi ha sempre suscitato l’opera di Escher.

Ho cominciato a cercare “visi e teste” del Joker che si sposassero con la posizione della testa di Escher nell’originale. Altro problema era che doveva essere un “viso dipinto” e non semplicemente preso dal fumetto, quindi mi sono rivolto verso uno dei migliori disegnatori sulla scena: Alex Ross, per via del suo stile pittorico.

 

Joker in the Escher's Ball - Collage - Marco Champier - Graphic and Web Design

Ho unito due volti per crearne uno completo.

Quindi, armato di Photoshop, ho comiciato a ricolorare l’intera scena, ho inserito il Batman al posto di una poltrona, ho ricolorato sia la mano che il suo riflesso e inserito dei quadri a tema.

In ultimo ho riempito lo sfondo con il tipico “Ha Ha Ha” del Joker che si riflettono anche sulla sfera, perché la follia è fisica, quasi palpabile.

Un particolare della colorazione.

Joker in the Escher's Ball - Particolare Colorazione - Marco Champier - Graphic and Web Design

Un piccolo omaggio al Joker cinematografico di Tim Burton e Jack Nicholson: le unghie verdi.

Mockup

 

Joker in the Escher's Ball - Mockup - Marco Champier - Graphic and Web Design

Il concorso alla fine non l’ho vinto, ma il lavoro è stato condiviso sulla pagina ufficiale di Escher, di cui non trovo più il link.

Collaboriamo

Di qualunque cosa tu abbia bisogno, non esitare a usare questo form, o a farmi una chiamata diretta, per fissare una chiacchierata informale o richiedere un preventivo gratuito.

Privacy Policy

Pin It on Pinterest

Share This
WhatsApp WhatsApp